Il concorso giovani pianisti “Armando Renzi” diventa nazionale

"Non dobbiamo dirci altro, tutto è stato detto.
Dobbiamo solo tenerci per mano mentre io ascolto
il tuo silenzio e tu ascolti il mio."
Dal libro di racconti “Io e te” di Maria Carla Renzi
Maria Carla Renzi

TREVIGNANO ROMANO - Lei non c’è più. Se n’è andata quasi all’improvviso, come forse avrebbe desiderato, l’anti-vigilia di Natale, lasciando un grande vuoto in chi le stava accanto e in tutta la comunità trevignanese. Ma il lascito di Maria Carla Renzi le sopravvive e viene portato avanti da chi le voleva bene: il Concorso per giovani pianisti "Armando Renzi", inaugurato lo scorso anno, vedrà una nuova edizione nel 2018, trasformandosi anzi da regionale in nazionale.


Maria Carla aveva fortissimamente voluto questo concorso, a ricordo del padre Armando Renzi, pianista, compositore, direttore della prestigiosa Cappella Giulia in Vaticano per un ventennio. Era un omaggio a un artista e alla sua musica che non voleva cadesse nell’oblio, così come il rinnovarsi dell’evento sarà un modo perché’ lei, idealmente, sia presente il 25, 26 e 27 maggio, le date del Concorso, a Trevignano Romano, presso l’Auditorium della Banca BCC, con il contributo dell’APT e il patrocinio del Comune.


E così un evento nato per perpetuare la memoria di un raffinato musicologo diventa lo strumento per ricordare anche la figlia che pur avendo scelto strade diverse nella sua poliedrica vita, manteneva però uno stretto legame con la musica, diventando anche mecenate dei giovani artisti, in sintonia con il marito Salvino Pari. Dopo un’esperienza di scenografia a Firenze, Maria Carla si è dedicata al teatro sperimentale di Mario Ricci, a Roma, per poi appassionarsi di grafica e di ristrutturazione d’interni, tanto da fondare, con altri colleghi lo "Studio Triangolo" a Teramo. Rientrata a Roma, è l’insegnamento di Disegno e Pittura al Liceo Artistico che l’assorbe per tanti anni e che le da’ quel desiderio di spronare i giovani a dedicarsi all’arte, qualsiasi essa sia. E infine la scrittura che dentro di se’ ha probabilmente sempre coltivato, ma che esplode prepotente soprattutto quando lei e il marito decidono di trasferirsi a Trevignano: forse il contatto con il lago e con la natura la stimolano a mettere su carta i suoi pensieri, in un romanzo famigliare, ancora inedito, che Maria Carla rimaneggiava di continuo, ma anche in due libri di poesie (uno in romanesco) e tre volumetti di racconti, l’ultimo dei quali presentato pochi giorni prima della morte, in cui lei sembrava giocare spesso a rimpiattino con il tempo. "…La nostra effimera esistenza vale per il tempo che ci è dato. Solo a questo dobbiamo dare valore, il più alto valore possibile, cercando una qualità del vivere che giustifichi il nostro nascere e il nostro agire, perché, mentre noi crediamo di attraversare una piccolissima parte di un tempo infinito, è il tempo, al contrario, che passa attraverso di noi, usandoci, affinché noi possiamo essere testimoni della sua essenza. Se non ci fossimo noi, il tempo stesso non sarebbe conscio di esistere".


"Angela", rivolta ad Angela Pardo, pianista, direttore artistico de "I Concerti d’Autunno" e sua grande amica, "dobbiamo presentare il libro prima di Natale". "Perché tutta questa fretta, Maria Carla? Non possiamo farlo dopo le feste?". "Non lo so…"


Una fretta costruttiva che lo scorso anno l’aveva spinta a dedicare molte energie alla nascita del concorso pianistico per gli alunni delle scuole medie e che quest’anno prosegue e cresce diventando il Concorso Nazionale per Giovani Pianisti "Armando Renzi", allargando la fascia d’età, dai 13 ai 19 anni, in tre diverse categorie. I partecipanti dovranno eseguire un brano a libera scelta nella prova eliminatoria; se accederanno alla finale, a insindacabile giudizio di una selezionata giuria, ne dovranno eseguire un altro (due la categoria C, la fascia d’età più elevata, comprendendo obbligatoriamente un pezzo del Maestro Armando Renzi).


Consistenti i premi - duemila euro complessivamente, come lo scorso anno - per questo tipo di concorsi: ai nati tra il 1999 e il 2001, categoria C, 700€ al primo, 500 al secondo, 300 al terzo classificato; 2002-2004, cat. B, 300€ al primo, Targa e Diploma di merito al 2do e 3zo classificati; 2005-2007, cat. A, 200€ al primo, Targa e Diploma di merito al 2do e 3zo classificati. Inoltre, i vincitori di ogni categoria avranno la possibilità di suonare a Bari, nell’ambito della Stagione Concertistica "EuroOrchestrainMusica" co-diretta dal Maestro Angela Montemurro e a Trevignano durante la stagione dei “Concerti d’Autunno…e oltre” 2018-19.


Il bando del Concorso sarà inviato ai principali Conservatori italiani, mentre si potranno ottenere maggiori informazioni e iscriversi anche attraverso Facebook, Concorso Giovani Pianisti “Armando Renzi” o al link: concorso nazionale giovani pianisti "Armando Renzi"


Video

Omaggio ad Armando Renzi presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra Roma 12/04/2013

Video

Ricordi

Alcuni ricordi di Amici e Colleghi

Testimonianze

Opere

Catologo S.I.A.E
Catalogo Musica Sacra

Opere

Ritratti

Ricordi ex alunni

Ritratti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10